Seleziona una pagina

Migliora il tuo sito e-commerce con questi 10 consigli

Vuoi migliorare il tuo sito e-commerce? Con questi 10 consigli potrai fin da subito comprendere cosa fare per incrementare le conversioni. Che tu vendi online prodotti, servizi o ti occupi di lead generation troverai dei preziosi spunti per trasformare i tuoi visitatori in acquirenti.

1) Navigazione del sito e-commerce

Lo scopo di un e-commerce è convertire gli utenti in acquirenti e la navigazione del sito è fondamentale per far si che l’esperienza di navigazione diriga i visitatori ad acquistare. La navigazione del sito è quindi uno dei principali elementi su cui porre maggiore attenzione, permette di trovare velocemente quello che si cerca e crea un’esperienza di acquisto pratica invogliando gli utenti nel concludere gli acquisti e ritornare in futuro.

Dedicate del tempo nel creare test di navigazione coinvolgendo gli utenti nell’utilizzare il vostro sito e-commerce; organizzate il test sia di presenza che online tramite sessioni precedentemente pianificate.

Nel caso di test in loco utilizzate appositi software che registrano le attività svolte nel pc, mentre per test online sono disponibili software di analisi che memorizzano l’intera esperienza di navigazione come il movimento del mouse, clic, scorrimento della pagina, tempi di attesa e molto altro.

Offrite ai tester uno sconto come ringraziamento per il tempo dedicato ai test del vostro sito.

2) Campo di ricerca

In un sito e-commerce il campo di ricerca ha una quota di utilizzo che oscilla tra il 15% e il 40% (differente in base al settore) e una sua corretta posizione o dimensione può fortemente incidere nell’utilizzo del sito. Inoltre se disponete di un gran numero di prodotti e di una vasta categorizzazione è consigliabile progettare un piccolo box con gli ultimi prodotti visualizzati.

Se il vostro e-commerce ha un ristretto numero di prodotti e poche categorie consiglio di non inserire il campo di ricerca e guidare gli utenti all’acquisto con un design appositamente progettato.

Nel menù orizzontale dello Shop di Del Cambio ho escluso il campo di ricerca e ho progettato la struttura del sito per renderlo immediato e facile da consultare.

3) Menù e Intestazione

Sopra ho specificato il caso in cui è possibile togliere il campo di ricerca per semplificare l’esperienza di acquisto. Escludere elementi che affollano eccessivamente il menù e l’intestazione eviterà agli utenti di confondersi e li agevola nel trovare con facilità pagine, prodotti o altri contenuti del sito.

Se il menù presenta molte voci orizzontali e sotto menù eccessivi o se l’intestazione è troppo affollata dovrete iniziare a riprogettare sia il menù, le pagine del sito e-commerce e altri elementi che dovranno adattarsi alla nuova intestazione.

4) Immagini principali

Un’immagine vale più di mille parole! I visitatori che arrivano su un sito web vengono attratti dall’immagine principale e spesso la loro permanenza sul sito dipende da questa immagine. Quale immagine scegliere? La risposta è molto semplice, ma non scontata. Utilizzare una foto che sia attinente al prodotto o servizio offerto è il miglior criterio da seguire. Una bella fotografia del prodotto che vendete o un chiaro esempio del servizio che offrite mostrerà con precisione ciò che potranno acquistare i clienti.

Focalizzati anche sulla persona e il suo target poiché è molto importante che l’immagine comunica un contesto attinente. Se ad esempio vendete prodotti per imprenditori che viaggiano spesso, piuttosto che comunicare luoghi di relax come piscine o davanti un lago utilizzate immagini di attività lavorative svolte in aeroporto o su un treno.

Analizzate quindi il vostro target e adeguate le immagini. I tassi di conversione si alzeranno di almeno il 30%.

5) Garanzia di soddisfazione

Come vi sentireste se in un sito è possibile testare i prodotti o utilizzare un servizio per un periodo di prova? E se a tale proposta aggiungete un rimborso nel caso non siate soddisfatti? Se utilizzate una di queste strategie invierete un forte messaggio ai vostri visitatori: state dicendo che possono acquistare il prodotto o servizio in tutta tranquillità. Allo stesso tempo inviate inconsciamente l’idea che i vostri prodotti/servizi sono sicuri, efficienti e affidabili.

Analizzate i vostri prodotti o servizi e studiate un piano di comunicazione che permetta di far comprendere velocemente le vostre politiche di garanzia e soddisfazione permettendo così ai visitatori di acquistare senza pensieri.

6) Titoli dei prodotti e delle pagine

Alla pari di un’immagine attinente al prodotto (vedi punto 4) i titoli sono fondamentali per incentivare il visitatore nel rimanere sul vostro sito, landing page o nella pagina prodotto.

Il titolo deve spiccare rispetto gli altri elementi della pagina e deve indicare chiaramente il prodotto o il servizio che offrite. Nel caso sia necessario enfatizzare ciò di cui ha bisogno il cliente avvaletevi di un sotto titolo.

Potrete creare dei titoli piacevoli da leggere, che puntano sul risparmio di tempo e fatica o titoli che incuriosiscono.

[Se desideri approfondire il copy del tuo sito e-commerce e incrementare le conversioni contattami, sarò lieto di guidarti in una strategia in linea con il tuo settore. Scrivimi un’email su info@fx79.it o contattami nel mio profilo Instagram o Facebook]

7) Recensioni

Le recensioni in un sito e-commerce sono uno dei più forti validatori sociali. Molti studi dimostrano che le recensioni possono portare a un incremento delle vendite fino al 30%. Alla pari di quelle positive, dovrete pubblicare anche quelle negative e dimostrare con i vostri commenti che la vostra azienda segue e risolve l’eventuale problema che ha scaturito una recensione negativa. Inutile pensare che qualcosa non andrà mai storto; quando capiterà (qualunque sia il motivo) l’azienda deve essere disponibile al 100% nel risolvere l’inconveniente.

Gli utenti acquisiscono maggiore fiducia quando ricevono assistenza e ottengono una completa soluzione al problema. Strano leggerlo, ma funziona proprio così.

8) Costi di spedizione inclusi

Il costo di spedizione è un argomento spinoso che spesso allontana il visitatore dall’acquisto. Valutate se è possibile inserire il costo della spedizione nel prezzo del prodotto (soprattutto quando il costo della spedizione è alto) o se renderlo gratis a partire da un determinato importo.

Se l’organizzazione dei costi di trasporto è complessa evitate di far confondere i visitatori con tariffari che somigliano ad un listino prezzi. Create piuttosto due/tre fasce di prezzo e abbinatele in base ai prodotti o alle categorie.

9) Processo checkout snello

Il checkout è una fase delicata dell’acquisto in un sito e-commerce; se gli utenti trovano difficoltoso orientarsi si rischia di ridurre notevolmente le conversioni. Far confluire troppe informazioni in un’unica pagina o nel checkout (come ad esempio costi di spedizione, rimozione prodotti dal carrello ecc) potrebbe far rallentare il processo di acquisto poiché l’utente si trova costretto ad elaborare troppe informazioni in una fase in cui dovrebbe semplicemente scorrere senza riflettere troppo.

Cosa fareste se alle casse di un supermarket con il carrello pieno il cassiere vi chiede informazioni, dati personali, vi propone sconti o peggio ancora di dover compilare un form per concludere il pagamento? Potrebbe balenarvi l’idea di lasciare il carrello e andarvene. Online gli abbandoni del carrello o durante il checkout sono molto più frequenti di quanto possiate immaginare, quindi occhio al vostro processo di checkout.

10) Aggiorna o elimina prodotto dal carrello

Permettete di eliminare o variare la quantità dei prodotti direttamente sul carrello. Questa opzione si collega al punto precedente in quanto agevola la gestione del carrello o del checkout evitando ai visitatori di cercare ulteriori pagine per la gestione dei propri acquisti. Curate il design dei tasti e dei contatori in modo tale che siano ben visibili e fruibili nella versione mobile del vostro sito e-commerce.

11) Bonus –> Acquisti senza iscrizione

Se i tuoi clienti effettuano ordini saltuari o se il tuo catalogo è multi settoriale o se hai un’alta rotazione di nuovi clienti potrebbe essere consigliabile effettuare ordini senza iscrizione. I clienti saranno maggiormente invogliati ad acquistare, i tassi di abbandono diminuiscono e aumenterai le vendite.

Gli unici dati che ti consiglio di salvare in un database dovranno essere nome, cognome e email e in base al tuo settore il numero di cellulare.

Consulenza per il tuo sito e-commerce?

In homepage nella sezione contatti trovi i riferimenti per contattarmi e richiedere una consulenza gratuita per migliorare il tuo sito e-commerce, per aumentare le conversioni delle tue landing page o per acquisire un maggior numero di contatti a cui proporre i tuoi servizi.